• Marina Capra

Piacere, Gianni Doglia: viticoltore in Castagnole Lanze

Aggiornato il: set 29

Dalla vigna alla cantina nulla deve essere lasciato al caso, perché il vino è una continua evoluzione... ed anche un piccolo errore può rovinare un intero anno di lavoro. (Bruno Doglia)

Mi presento

Io sono Gianni, lei è Paola.

Siamo lavoratori, colleghi, fratelli. Siamo figli e genitori.

Siamo una famiglia. Prima di tutto.

Insieme siamo la cantina Gianni Doglia.

Oggi dobbiamo ringraziare nostro nonno Eugenio, che negli anni Cinquanta del secolo

scorso ha creduto in una terra chiamata Monferrato. Qui vi fondò la sua casa che oggi è la

nostra. Genio seppe riconoscere il grande valore di questa terra in cui regnava la povertà e la miseria.

Grazie anche a nostra mamma Marisa che insieme a papà Bruno portarono avanti l’azienda.

Nel 1999 l’azienda ha preso il mio nome e proprio in quegli anni il mio sogno divenne

realtà.

Oggi sono un produttore di vino grazie ai sacrifici di mio nonno e dei miei genitori.

Ho sempre creduto nel Moscato, anche quando il Moscato era considerato l’ultimo dei vini.

Oggi ne produco più di 60 mila bottiglie e ricevo premi ogni anno: ho seguito la via giusta.

Produrre vino significa vivere il vino, bere il vino, assaporare il vino e sentire il vino.

È una scoperta giornaliera, un successo chiamato Creazione.


La nostra filosofia produttiva

Rispettiamo la biodiversità del suolo in modo da mantere inalterata e attiva la flora microbica del terreno per la mineralizzazione della sostanza organica. La concimazione senza fertilizzati chimici, lo sfalcio e la lavorazione del terreno anziché il diserbo, l’inerbimento spontaneo contro l’erosione del suolo sono alcuni esempi del lavoro che svolgiamo da anni nei vigneti.

Rispettiamo il naturale ciclo della pianta della vite: basse rese per ettaro, lavorazioni manuali, no irrigazione, limitazione dei danni dell’azione dei parassiti utilizzando prevalentemente solfato di rame e zolfo. Curiamo e proteggiamo piccoli boschi naturali tra le vigne per la ripopolazione e il mantenimento dell’habitat ideale per la fauna locale, senza dimenticare qualche nido per uccelli nei vigneti.

L’80% dei nostri vigneti è raggiungibile a piedi dalla nostra cantina, limitato utilizzo di trattori o altri mezzi con notevole risparmio di emissioni inquinanti e abbiamo sposato un processo di vinificazione del tutto naturale con un basso e ragionato utilizzo di quantità di anidride solforosa.


Perchè tutta questa attenzione?

Ogni scelta aziendale è adottata con l'obiettivo di rispettare la salute e la sicurezza dell’operatore agricolo e del consumatore e ci ha permesso di aderire al disciplinare The Green Experience, il cui logo è contraddistinto dalla farfalla blu, si rivolge a produzioni integrate, attente alla sostenibilità ambientale e alla cura del paesaggio.

http://thegreenexperience.it/it.html


Perchè Mangia Monfrà?

Come loro riteniamo che il Monferrato meriti di essere conosciuto e amato come le cugine famose Langhe e Roero. Siamo felici di far parte delle loro box e sapere che i nostri prodotti sono parte delle eccellenze del territorio monferrino. Per non perdere la possibilità di provare uno dei nostri amati viti, prenota subito la tua box! https://www.mangiamonfra.it/scegli-l-abbonamento

5 visualizzazioni
  • Facebook Icona sociale
  • Instagram
  • Pinterest

+39 339 4470158 

hello@mangiamonfra.it
P. Iva 02627030030

© 2020 by MangiaMonfrà

LE FANTASTICHE FOTO CHE TROVERETE NEL SITO SONO STATE REALIZZATE E GENTILMENTE CONCESSE DA MARCO CATTARUZZI marco-cattaruzzi.pixels.com