• Marina

Cook: l'inserto de Il Corriere della Sera, parla del Monferrato

Tra Cooking Therapy, piani di alimentazione salutare di 1400 cal e la rivalsa delle CheF al femminile, Cook ha scelto di parlare anche di uno dei nostri prodotti preferiti: Il Ruché.

La storia del Ruchè

Forse di origine Spagnola, il Ruchè, deve il suo successo italiano a don Giacomo Cauda il quale, arrivato a Castagnole Monferrato nel 1964, non apprezzò il vino prodotto nei suoi 3 ettari di Grignolino e Barbera.


I parrocchiani lo informarono che in mezzo ai vigneti di Barbera e Grignolino, era presente anche il Ruchè: aromatico e caratterizzato da particolari deviazioni olfattive. L'anno successivo apre una damigiana avanzata di quel vino che non lo aveva convinto molto, lo assaggia e lo trova interessante. Così decide di sperimentare e venne impiantato il primo ettaro di Ruchè.


Inizia da qui l'ascesa del Ruchè inizialmente offerto ai paesani nelle feste patronali, venne ben presto impiantato e vinificato da viticoltori della zona, facendolo conoscere anche al di fuori del territorio di Castagnole Monferrato, fino al riconoscimento nel 1987 dome prodotto DOC e nel 2010 DOCG.


Caratteristiche organolettiche del Ruchè

Il Ruchè è dal vitigno a bacca nera che porta lo stesso nome e viene coltivato, nel territorio di soli sette comuni astigiani: Castagnole Monferrato, Montemagno, Grana, Portacomaro, Refrancore, Scurzolengo e Viarigi.

Ha un acino di grandezza media ed è ricco di zuccheri e precursori d’aroma. Caratterizzato da un colore rubino, all'olfatto ricorda rosa appassita, viola e spezie. Al gusto ricorda more, lamponi e prugne mature, con accenni di spezie come il pepe nero.


Come abbinare il Ruchè

Come molti vini rossi è perfetto per i piatti tipicamente locali: i formaggi stagionati o erborinati e secondi di carne dai sapori particolarmente complessi. E' facilmente abbinabile a cibi ricchi di aromi e di spezie come lo zenzero, e quindi a piatti tipici delle cucine orientali, oppure a piatti piccanti. Ai più coraggiosi e intraprendenti, consigliamo di gustarlo con piatti a base di tonno!


Non perder la possibilità di degustare questo vino eccezionale! Acquista uno dei nostri pacchetti da 1 -3 o 6 box qui e preparati a gustare solo il meglio del Monferrato!




14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti